Aggiornato a Giovedì 23 Gennaio ore 18:17

Moody's declassa l'outlook alle banche europee

Pubblicato il 11/12/2019 alle ore 09:48:44

Al contrario di quanto hanno deciso S&P e Fitch, gli economisti di Moody's hanno deciso di tagliare l'outlook alla banche europee a causa della debolezza dell'economia.


 

Francoforte sul Meno, 11 dicembre 2019 -

  • Le prospettive di Moody's per le banche europee sono passate da stabili a negative 
  • L'indebolimento della crescita economica in gran parte della regione farà diminuire la qualità dei prestiti e la redditività delle banche


Le prospettive per le banche europee nel complesso sono passate da stabili a negative , poiché l'indebolimento delle prospettive economiche in gran parte della regione causerà un peggioramento della qualità e della redditività dei prestiti, secondo Moody's Investors Service in un rapporto annuale pubblicato oggi.


Le prospettive per le banche dell'area dell'euro sono negative poiché il rallentamento economico e la continua politica monetaria accomodante eroderanno la già debole redditività. Nel Regno Unito, anche le prospettive per le banche sono negative poiché l'incertezza relativa alla Brexit indebolirà le condizioni operative e rallenterà la domanda di prestiti. Nei paesi nordici, dell'Europa centrale e orientale (CEE) e del Commonwealth of Independent States (CIS) le prospettive per le banche restano stabili poiché l'ambiente operativo continuerà a essere favorevole.


"I sistemi bancari del Regno Unito e della Germania rappresentano la quota maggiore di attività bancarie nella regione e guidano le prospettive negative complessive", ha affermato Carola Schuler, MD per Banking presso Moody's.


Nell'area dell'euro, una crescita economica più debole peserà sulle opportunità commerciali e se le tensioni commerciali aumentassero - tra gli Stati Uniti e la Cina o gli Stati Uniti e l'UE - ci sarebbe un peggioramento maggiore. Nel Regno Unito una forte concorrenza e bassi tassi di interesse peseranno sulla redditività, ma un capitale forte e un'ampia liquidità mitigano i rischi.


Nei paesi nordici, la crescita economica rallenterà ma rimarrà favorevole. La qualità e il capitale dei prestiti rimarranno solidi, ma la redditività subirà pressioni da bassi tassi di interesse e maggiori costi di conformità.

Nella CEE, la crescita economica rallenterà ma continuerà a sovraperformare la zona euro e promuoverà opportunità commerciali per le banche. La forte crescita dei prestiti indebolirà i solidi buffer di capitale e liquidità. Nella CSI, le condizioni operative rimarranno stabili nonostante il rallentamento economico. I prestiti problematici continueranno a diminuire e la redditività beneficerà di minori esigenze di accantonamento per perdite su crediti.

 

 

https://www.moodys.com/research/Moodys-Outlook-for-European-banks-turns-negative-as-economic-growth--PBC_1206610

Ultime notizie

© 2020 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406