Aggiornato a Mercoledì 12 Agosto ore 16:23

Opa su Ima a 68 euro ad azione

Pubblicato il 29/07/2020 alle ore 02:16:36

(askanews) – Bc Partners entra in Sofima, la holding che controlla Ima, e l’operazione porterà al delisting della società leader nella produzione di macchine automatiche. Gli azionisti di Sofima hanno raggiunto infatti un accordo relativo alla vendita di circa il 20% delle loro azioni a fondi assistiti da Bc Partners. Sofima detiene circa il 51,6% del capitale e il 67% dei diritti di voto di Ima.

L’operazione “è soggetta a condizioni usuali per operazioni di questa natura (incluse condizioni di natura regolamentare). Si prevede che possa chiudersi a novembre 2020”. Dopo il closing Sofima, insieme agli azionisti venditori e Bc Partners, sarà tenuta a promuovere una offerta pubblica di acquisto obbligatoria “avente a oggetto tutte le azioni residue di Ima (che attualmente rappresentano circa il 48,4% del capitale)”.

Il prezzo dell’Opa sarà pari a 68 euro per azione (incluso dividendo), che rappresenta un premio del 26,3% e del 20,8% rispetto alla media del prezzo dell’azione, rispettivamente, dell’ultimo mese e degli ultimi sei mesi. Nel caso in cui venisse decisa “la distribuzione di un dividendo prima del closing, il prezzo della stessa sarebbe ridotto conseguentemente”.

L’obiettivo dell’Opa “è il delisting della società, che potrà essere ottenuto anche attraverso la fusione di Ima nel veicolo che lancerà l’Opa per conto delle parti che agiscono di concerto. Bc Partners avrà una significativa rappresentanza in seno al consiglio di amministrazione e una serie di diritti di governance”.

Al termine dell’Opa, Bc Partners “potrebbe aumentare la quota in Sofima fino a circa il 45%. Gli attuali azionisti di Sofima rimarranno titolari di circa il 55% delle azioni”. L’operazione si basa su una valutazione dell’equity di Ima pari a circa 2,93 miliardi di euro.

Ultime notizie

© 2020 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406