Aggiornato a Martedì 12 Dicembre ore 11:12

Draghi: non ci siamo ancora sull'occupazione

Pubblicato il 12/10/2017 alle ore 23:14:14

Mario Draghi e Christine Lagarde, parlando ieri a Washington a pochi isolati di distanza, sembrano aver condotto un dialogo sul crescita e mercato del lavoro alla vigilia delle assemblee annuali di Fondo Monetario Internazionale e Banca Mondiale e del G20 dei ministri finanziari. Draghi, parlando a un convegno del Peterson Institute, ha sostenuto che il Quantitative easing della Bce e le politiche monetarie «sono distorsive per loro stessa natura, ma non è possibile ignorare che negli ultimi 4 anni sono stati creati nell’Eurozona 7 milioni di posti di lavoro». E quindi «i vantaggi possono far dimenticare le eventuali distorsioni» del Qe. Il presidente della Bce ha sostenuto anche che la banca guarda con molta attenzione al mercato del lavoro e ai salari, e ha rilevato che, nonostante i progressi fatti e i risultati ottenuti, «ancora non ci siamo», aggiungendo che lo sforzo sta nel «cercare di capire perché» la risposta dei salari alla politica monetaria «sia meno significativa che in passato» facendo mancare gli attesi effetti sull’inflazione. Però, ha aggiunto, «siamo fiduciosi che alla fine ci sarà una convergenza» fra politiche, salari e inflazione. «Sull’inflazione dobbiamo essere pazienti, persistenti e prudenti».

 

Continua a leggere

https://www.milanofinanza.it/news/draghi-bce-sul-lavoro-ancora-non-ci-siamo-201710122125573096

Ultime notizie

© 2017 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406