Aggiornato a Venerdì 14 Dicembre ore 18:02

NPL: nessuna apertura dalla Nouy

Pubblicato il 18/01/2018 alle ore 00:37:20

Danièle Nouy resta sulle sue posizioni "rigide" sul tema dei crediti deteriorati e l'incontro con la numero uno della vigilanza della Bce in Banca d'Italia non ha deluso nessuno anche perché le aspettative dei banchieri italiani, sull'esito del summit, erano basse.

 

La Banca d'Italia ha definito l'incontro "costruttivo e utile" ma dalle testimonianze raccolte non si ricavano aperture che facciano sperare in un approccio più morbido nella formulazione definitiva dell'addendum sulle linee guida per gli npl atteso per marzo.

 

Ampia la sessione di domande e risposte tra i banchieri e la Nouy con la presenza di Fabrizio Saccomanni, prossimo presidente di Unicredit, nell'incontro al quale ha partecipato anche il vice direttore generale della Banca d'Italia, Fabio Panetta, che fa parte del board del Ssm. Le preoccupazioni delle banche italiane per gli effetti potenzialmente distorsivi dell'addendum non sono state fugate. Le banche italiane temono che le nuove misure possano provocare, tra l'altro, una riduzione del credito alle famiglie ma anche un effetto distorsivo sul funzionamento del mercato secondario dei deteriorati con le banche forzate a vendere a prezzi di saldo asset che avrebbero valori di recupero ben più alti.

 

 

http://www.huffingtonpost.it/2018/01/17/il-capo-della-vigilanza-daniele-nouy-tiene-il-punto-sulle-banche-italiane-nessuna-apertura-sugli-npl_a_23336151/

Ultime notizie

© 2018 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406