Aggiornato a Martedì 14 Agosto ore 17:44

Equity: le opinioni di Pictet e BofA

Pubblicato il 13/02/2018 alle ore 17:39:25

Pictet

Andrea Delitala, Head of Investment Advisory e Marco Piersimoni, Senior Portfolio Manager di Pictet Asset Management, spiegano che "la seconda meta'' di gennaio e'' stata caratterizzata e segnata dalla violenta risalita dei rendimenti sui mercati obbligazionari globali. In un contesto macroeconomico di crescita robusta e sincronizzata i timori che pressioni inflazioniste possano indurre le Banche centrali ad accelerare il sentiero dei rialzi dei tassi di riferimento (Fed, BoE) o l''uscita dalle misure straordinarie di stimolo (Bce, BoJ) ha indotto molti investitori ad alleggerire le posizioni sul reddito fisso. I timori che tassi reali in eccessiva risalita possano risultare un ostacolo alle dinamiche di crescita" ha portato gli investitori ad adottare un atteggiamento cauto anche sui listini azionari dopo i guadagni di inizio anno. Gli esperti pensano comunque che "la correzione in atto" sia "di natura tattica" anche se "di profondita'' potenzialmente piu'' importante rispetto a quelle osservate nel 2017". Al momento, proseguono gli analisti, "le valutazioni azionarie sono tornare su valori piu'' accettabili: il rapporto Prezzo/Utili a 12 mesi per l''indice S&P500 e'' passato da 18,5 a 17 volte (livello di novembre 2016 nel momento della vittoria di Trump) mentre per l''Europa ci attestiamo su 13,5 volte (stesso livello del primo trimestre 2015 quando Draghi ha iniziato il QE). Pensiamo che la correzione rappresenti un''opportunita'' di acquisto e non la fine del trend rialzista che ha segnato gli ultimi anni". 

 

Bank of America

Dal sondaggio mensile di Bank of America Merrill Lynch condotto dal 2 all''8 febbraio tra 196 Fund Manager che nel complesso gestiscono 575 mld di asset, emerge che gli investitori stanno acquistando piu'' strumenti finanziari per proteggersi da ulteriori eventuali correzioni del mercato azionario. Gli operatori detengono inoltre piu'' liquidita'' (un livello che supera la media degli ultimi 10 anni) mentre riducono l''esposizione all''equity. L''allocazione nell''azionario europeo si trova "ai minimi da quasi un anno": il 41% degli investitori globali e'' overweight sull''azionario dell''Eurozona, percentuale in calo rispetto al 45% del mese scorso e il livello piu'' basso da marzo 2017. 

 

 

Fonte Milano Finanza

 

 

Ultime notizie

© 2018 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406