Aggiornato a Lunedì 25 Giugno ore 03:19

Dombrovskis: netto taglio dei NPL in Italia

Pubblicato il 14/03/2018 alle ore 13:41:34

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Bruxelles, 14 mar - Per il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis l'Italia ha compiuto "progressi sostanziali" nella riduzione delle sofferenze bancarie. Lo ha detto presentando le proposte sugli accantonamenti obbligatori per i non performing loans sui nuovi prestiti originati a partire da oggi. Nel terzo trimestre 2016 lo stock di sofferenze bancarie lorde in Italia era pari al 16,1% del totale dei crediti, nel terzo trimestre 2017 era pari al 12,1%. I Npl del settore privato erano 19,9% e sono scesi a 15,7%. Il totale dell'ammontare per coprire eventuali perdite in rapporto al totale dei crediti deteriorati era del 50% nel terzo trimestre 2016 e del 53,6% nel 2017 (media Ue 47,7% e 50,7% rispettivamente). L'Italia e' il quarto paese Ue con una quota piu' alta di Npl. In Grecia erano nel terzo trimestre 2017 pari al 46,7% del totale dei crediti, a Cipro il 32,1% e in Portogallo 14,6%. Seguono dopo l'Italia la Bulgaria all'11,5%, l'Irlanda all'11,2%, Slovenia e Croazia al 10,8%. La media Ue passa dal 5,5% al 4,4%.

Ultime notizie

© 2018 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406