Aggiornato a Lunedì 24 Settembre ore 03:34
pneumatici-outlet.it

Banche: Fabi lancia l'allarme su possibili take over

Pubblicato il 25/06/2018 alle ore 10:19:46

(Adnkronos) - Spread e incertezza politica italiana rendono le banche ormai risanate appetibili per i fondi stranieri. Una situazione potenzialmente pericolosa per i lavoratori bancari che verrebbero svenduti, trovandosi di fronte a un futuro incerto. Con i cali di borsa, infatti, le banche valgono molto meno del loro capitale, come ai tempi della grande crisi. È quanto rileva un'analisi della Fabi, sindacato del settore bancario, secondo cui a differenza del 2011, oggi le banche sono tornate a essere redditizie e hanno ripulito i loro bilanci dalle sofferenze.
 

 

Un quadro assai diverso e dunque più favorevole che rende gli istituti di credito italiani appetibili, soprattutto per i fondi esteri: chi volesse comprare l'industria bancaria italiana la troverebbe risanata e in saldo. Due grandi gruppi come Ubibanca e BancoBpm, che valgono circa 20 miliardi di euro, potrebbero essere comprati, stando alle attuali quotazioni, con soli 8 miliardi. 


"L'allarme sul fatto che le banche italiane possano diventare prede facili è quindi del tutto giustificato", dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni che ricorda come negli ultimi 6 anni il settore bancario europeo abbia perso 328.500 posti di lavoro dei quali il 70% attraverso licenziamenti di personale. In Italia sono stati persi oltre 40.000 posti di lavoro, ma senza un licenziamento, soltanto attraverso pensionamenti e prepensionamenti volontari.


Continua a leggere

 


http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/vaffanbanka-risanati-prezzi-saldo-ora-nostri-istituti-176941.htm

Ultime notizie

© 2018 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406