Aggiornato a Lunedì 17 Dicembre ore 16:12

La Lega punta al 2/2.2% di deficit

Pubblicato il 21/09/2018 alle ore 14:18:08

(Reuters) - Il governo può ottenere una flessibilità di intervento sul deficit dai 10 ai 15 miliardi fissando l'obiettivo del 2019 tra il 2 e il 2,2% del Pil.

   
Lo dice Massimo Bitonci, sottosegretario al Tesoro e negoziatore della Lega sulla manovra, conversando con i cronisti a margine di una visita all'aeroporto civile di Padova.

   
Il ministro dell'Economia, Giovanni "Tria, fa il suo lavoro, in ogni governo quando è ora della manovra di bilancio si assiste ad un 'bisticcio' tra le parti politiche che vogliono risorse e le parti tecniche che devono far quadrare i conti. Noi sappiamo benissimo però che una certa elasticità può essere data", ha detto.

   
Il leader leghista Matteo "Salvini parlava all'inizio di 2,9%, ora di 2,5% e io penso che si potrebbe arrivare tranquillamente tra il 2 e il 2,2%".

   
"Dalla flessibilità otterremo risorse stimate dai 10 ai 15 miliardi di euro. Ovvio che il 50% di questi andranno alla manovra della Lega e il 50% a quella dei 5s. Io credo che per il 2019 ci sarà una partenza di tutto. Questo governo durerà 5 anni grazie ad un programma di governo molto chiaro e un punto alla volta porteremo avanti tutto", ha aggiunto.

   
Tria insiste con la maggioranza per mantenere il deficit all'1,6% o poco sopra in rapporto al Pil, altrimenti si rischia di peggiorare il saldo strutturale e di spingere nuovamente al rialzo il rapporto debito/pil.

Ultime notizie

© 2018 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406