Aggiornato a Venerdì 17 Settembre ore 18:35
Menu

UPB: il Pil potrebbe arrivare al 6%

Pubblicato il 03/08/2021 alle ore 16:22:07

Grazie ai progressi registrati dalle campagne di vaccinazione il recupero dell’economia e del commercio mondiale si è consolidato. Secondo quanto riporta la Nota sulla congiuntura di agosto la rapidità e l’intensità della ripresa appaiono strettamente correlate alla disponibilità dei vaccini e quindi si avvantaggiano maggiormente le aree più sviluppate come Stati Uniti o Europa. Qui, nel secondo trimestre dell’anno, la crescita è risultata più forte delle attese, soprattutto in paesi che, come l’Italia, avevano registrato un calo di attività di portata più ampia e che ora stanno riguadagnando terreno più rapidamente del previsto. Nel 2021, secondo le stime UPB, la crescita dell’economia italiana potrebbe risultare largamente superiore alle previsioni di qualche mese fa arrivando a sfiorare il 6 per cento; nella prima metà del prossimo anno il nostro Paese potrebbe recuperare i livelli di attività pre COVID-19.

 

La ripresa tra vaccini e varianti – Nel corso della primavera le campagne vaccinali di contrasto al COVID-19 hanno mostrato una progressiva accelerazione, soprattutto in Europa, Cina e nel Nord America (fig. 1). La diffusione della malattia si è ridotta e le restrizioni imposte alle attività sono state allentate, permettendo la ripresa delle economie. Dall’inizio dell’estate, però, con il rallentamento nelle somministrazioni del vaccino e la diffusione della cosiddetta variante delta, a maggior grado di infettività, sono aumentati i rischi di nuove restrizioni, soprattutto nei paesi che non raggiungeranno a breve l’immunità di gregge.


Continua a leggere - UPB



Ultime notizie

© 2021 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406