Aggiornato a Giovedì 20 Gennaio ore 02:19
Menu

Bce - Bollettino mensile

Pubblicato il 13/01/2022 alle ore 12:04:31

Le proiezioni macroeconomiche dello staff dell'Eurosistema di dicembre 2021 suggeriscono che l'economia globale resta su un percorso di ripresa, sebbene i venti contrari relativi alle strozzature dell'offerta e ai prezzi elevati delle materie prime e all'emergere della variante Omicron del coronavirus (COVID-19) continuino a pesare sul breve termine prospettive di crescita. Recenti indagini sull'attività economica indicano che la dinamica della crescita è rimasta debole all'inizio del quarto trimestre, in particolare nel settore manifatturiero a causa di strozzature nell'offerta, mentre il settore dei servizi ha beneficiato della riapertura delle grandi economie. Rispetto alle precedenti proiezioni, le prospettive di crescita dell'economia mondiale sono state riviste al ribasso per il 2021, è rimasta invariata per il 2022 ed è stata rivista al rialzo per il 2023. Si stima che la crescita del PIL reale globale (esclusa la zona euro) aumenterà al 6,0% nel 2021, prima di rallentare al 4,5% nel 2022, al 3,9% nel 2023 e al 3,7% nel 2024. Si prevede che la domanda estera dell'area dell'euro cresca dell'8,9% nel 2021, del 4,0% nel 2022, del 4,3% nel 2023 e del 3,9% nel 2024. Tuttavia, la domanda estera è stata rivista al ribasso nel 2021 e nel 2022 rispetto alle proiezioni precedenti. Ciò riflette l'impatto negativo delle strozzature dell'offerta in corso sulle importazioni globali. Si prevede che le strozzature dell'offerta inizieranno ad attenuarsi a partire dal secondo trimestre del 2022 e si risolveranno completamente entro il 2023. I prezzi all'esportazione dei concorrenti dell'area dell'euro sono stati rivisti al rialzo per il 2021 e il 2022 a causa della confluenza di prezzi più elevati delle materie prime, strozzature dell'offerta e ripresa della domanda. Il futuro corso della pandemia rimane il rischio chiave che incide sulle proiezioni di base per l'economia globale. Si ritiene che altri rischi per le prospettive di crescita siano orientati al ribasso, mentre l'equilibrio dei rischi per l'inflazione globale è più incerto.

Per leggere l'intero comunicato - Bce



Ultime notizie

© 2022 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406