Aggiornato a Martedì 9 Agosto ore 01:07
Menu

Unicredit/Commerz: l'invasione dell'Ucraina ha bloccato la fusione

Pubblicato il 18/05/2022 alle ore 09:04:00

(Reuters) - UniCredit e Commerzbank stavano per avviare trattative per una fusione prima che scoppiasse la guerra in Ucraina.

Lo riferisce il Financial Times, citando tre fonti a conoscenza della vicenda.

Secondo il quotidiano il Ceo di UniCredit Andrea Orcel aveva pianificato a inizio anno colloqui informali per una possibile fusione tra la controllata Hvb e l'istituto tedesco con il collega Manfred Knof.

Prima che potessero essere messi a punto i dettagli di un'operazione con Knof, la Russia ha invaso l'Ucraina e quindi UniCredit ha deciso di gestire la propria esposizione verso Mosca prima di procedere con un qualsiasi deal di grandi dimensioni.

Un accordo avrebbe portato alla creazione della seconda più grande banca tedesca con asset per 785 miliardi di euro, 1.000 filiali e 48.000 dipendenti, aggiunge il quotidiano che riporta anche i no comment dei due istituti.



Ultime notizie

© 2022 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406