Aggiornato a Venerdì 14 Giugno ore 19:24
Menu

Stellantis - parte la terza tranche del buy back

Pubblicato il 11/09/2023 alle ore 09:04:37

AMSTERDAM - Stellantis N.V. (“Stellantis” o la “Società”) ha annunciato oggi che, in base al programma di riacquisto di azioni (il “Programma”) comunicato il 22 febbraio 2023 fino a 1,5 miliardi di euro (prezzo di totale di acquisto esclusi i costi accessori) da eseguire sul mercato allo scopo di annullare le azioni ordinarie acquisite attraverso il Programma ed a seguito del completamento della prima e seconda tranche del Programma come precedentemente annunciato, la Società ha firmato un accordo di riacquisto di azioni per la terza tranche del Programma con una società di investimento indipendente che prende le sue decisioni di trading in merito alla tempistica degli acquisti indipendentemente da Stellantis.
 

Questo accordo coprirà un importo massimo di 500 milioni di euro. La terza tranche del Programma avrà inizio l’11 settembre 2023 e terminerà entro l’11 dicembre 2023. Le azioni ordinarie acquistate nell’ambito del Programma saranno annullate a tempo debito.
 

L’eventuale riacquisto di azioni ordinarie in relazione al presente annuncio sarà effettuato in base all’autorizzazione concessa dall’assemblea generale degli azionisti tenutasi il 13 aprile 2023, fino a un massimo del 10% del capitale della Società, o a qualsiasi autorizzazione rinnovata o estesa che sarà concessa in una futura assemblea generale della Società. Il prezzo di acquisto per azione ordinaria non sarà superiore a un importo pari al 110% del prezzo di mercato delle azioni sul NYSE, Euronext Milano o Euronext Parigi (a seconda dei casi). Il prezzo di mercato sarà calcolato come la media del prezzo più alto in ciascuno dei cinque giorni di negoziazione precedenti la data di acquisizione, come indicato nel listino ufficiale del NYSE, Euronext Milano o Euronext Parigi. Gli acquisti di azioni saranno effettuati alle condizioni di mercato e nel rispetto delle norme e dei regolamenti applicabili, compresi il Regolamento sugli abusi di mercato 596/2014 e il Regolamento delegato (UE) 2016/1052 della Commissione.
 

Ad oggi, a seguito delle relative porzioni della prima e seconda tranche, l’autorizzazione residua è di circa 260 milioni di azioni, che si prevede sia sufficiente a coprire questo Programma nonché ogni eventuale riacquisto dei 99,2 milioni di azioni attualmente possedute dal partner cinese Dongfeng Corporation secondo i termini annunciati il 15 luglio 2022.



Ultime notizie

© 2024 4Trading.it. Tutti i diritti riservati. P.IVA 03762510406